Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 15 Aprile 2018 - A2 Stagione 2017/18


Itas Alperia Bolzano - GEAS Sesto San Giovanni 40 - 78
(15-17, 23-38, 29-60, 40-78)

 

Attualmente avere la meglio su questo Geas è impresa più che ardua, praticamente impossibile. Bella squadra completa in tutti i reparti, fisici dal grande atletismo e ottimi fondamentali, indiscutibilmente la regina del campionato.

A rinforzare ulteriormente questo organico nell’ultimo mese è stata inserita (dal 30 marzo) una pedina importantissima, l’ala serba Sanja Orozovic. Ieri sera per lei 14 punti grazie ad una buona mano e soprattutto all’uno contro uno in penetrazione, difficilissimo da tenere.

Premesse e postazioni in classifica ben diverse per le 2 contendenti, nonostante ciò le bolzanine tengono bene il campo per tutto il primo quarto e per buona parte del secondo, riuscendo a non far sfuggire le pericolose avversarie. I primi 10 minuti si chiudono con soli 2 punti di scarto, inizio secondo parziale ed è immediatamente parità per mano di Gio Cela, botta e risposta, con Milano che tenta più volte l’allungo e Bolzano che riesce a ricucire. Poi quando la lancetta segna -5 al riposo lungo, inizia il Geas show, le bolzanine incominciano a sbagliare troppi canestri oltre a perdere troppi palloni e le lombarde a suon di contropiedi e centri di buona fattura, non perdonano iniziando la fuga decisiva.

Si va in spogliatoio con entrambe le squadre che hanno lo stesso numero di giocatrici a punti; per Bolzano 4 a quota 5 e una a 3, mentre per Milano, sempre 5, ma con Galbiati a 18 (a fine partita per lei saranno 24) e Orozovic 12.

Ultimi due parziali con l’andamento oramai ben chiaro e già scritto, tanti minuti in campo per tutte le giocatrici del BCB, con quintetti inediti composti anche esclusivamente dalle più giovani.

Ilaria Ruocco, classe 1999, conferma la sua buona mano dalla lunga distanza con 3 bombe (3 su 5) che le permettono di chiudere con un bottino di 9 punti, secondo solo a quello di Safy Fall con 10, e la miglior valutazione Lega con 8. 
Pesante a fine gara, anche la differenza di valutazione Lega per le due squadre 24 contro 96, unico dato alla pari il totale dei rimbalzi con 38.

 

Ora inizia una settimana particolarmente impegnativa, con la trasferta mercoledì a Carugate, in casa di una delle 2 dirette concorrenti che l’Itas Alperia Bolzano deve ancora incontrare, sabato 21 aprile si giocherà nuovamente al PalaMazzali conto Udine, per concludere infine sabato 28 a Cagliari, altra diretta contendente.

Al momento il Basket Club Bolzano con 14 punti a pari merito con il Selargius (a fronte degli scontri diretti risulta 12° mentre le sarde 11°) e quindi nella zona franca che permette di confermarsi in A2 senza dover ricorrere ai play out o peggio alla discesa in B diretta, ma la classifica è molto corta e quindi non sono permesse distrazioni. Nelle posizioni subito a ridosso c’è grande battaglia e nulla è ancora scritto.

 

ITAS ALPERIA BOLZANO: Ribeiro Da Silva*, Servillo* 5 (1/3, 1/2), Giordano NE, Cela 5 (2/7, 0/2), Fall* 10 (3/9, 1/4), Matic* 5 (2/8, 0/1), Desaler, Pobitzer, Zangari 2 (1/1 da 2), Villarini* 4 (1/7 da 2), Ruocco 9 (0/1, 3/5), Valoroso
Allenatore: Travaglini M.
Tiri da 2: 10/39 - Tiri da 3: 5/17 - Tiri Liberi: 5/10 - Rimbalzi: 38 13+25 (Villarini 12) - Assist: 9 (Cela 2) - Palle Recuperate: 3 (Fall 1) - Palle Perse: 18 (Cela 4)
 

GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Schieppati* 2 (1/4 da 2), Arturi* 3 (0/2, 1/3), Galbiati* 24 (8/11, 1/7), Zagni 6 (1/2, 1/1), Orozovic* 14 (4/6, 1/1), Decortes 2 (1/5 da 2), Gambarini 3 (1/3 da 2), Panzera NE, Grassia NE, Ercoli* 15 (6/9 da 2), Pusca 9 (3/6, 1/1)
Allenatore: Zanotti C.
Tiri da 2: 25/48 - Tiri da 3: 5/13 - Tiri Liberi: 13/22 - Rimbalzi: 38 9+29 (Gambarini 8) - Assist: 16 (Galbiati 5) - Palle Recuperate: 11 (Schieppati 2) - Palle Perse: 8 (Galbiati 2)
 

Arbitri: Chiarugi A., Fabiani A.