Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 26 Febbraio 2017 - Stagione 2016/17

Cus Cagliari – Itas Alperia Bolzano 60 – 54 (1ts)
(16-16; 32-28; 40-39; 49-49)

 

Il commento di coach Travaglini: " Riusciamo a perdere partite che non dovremmo perdere. Riusciamo sempre a complicarci la vita.
Come ci aspettavamo Cagliari ha giocato con il coltello tra i denti e usando tutte le possibilità sportive e anche quelle un po' meno.
Bungaite' ha cercato di fare innervosire Matic ed è riuscita perfettamente nell'intento, al punto da farle fischiare 3 falli in attacco e un antisportivo, il tutto nei primi 20 minuti. 

Poi la loro difesa a zona negli ultimi 25 minuti ha fatto il resto. Chiuse a concederci il tiro ma ovviamente non il rimbalzo, comunque a 4 minuti dalla fine eravamo + 6 (48-42), e ancora a 3 secondi dalla fine sotto di 1 con due tiri liberi a disposizione. Primo sbagliato e secondo realizzato. Supplementare. A questo punto ci ha pensato la coppia arbitrale con un paio di decisioni, che chiamiamo dubbie, a decidere chi doveva vincere.

Per concludere posso dire che la colpa principale è nostra, non abbiamo la capacità nervosa di chiudere le partite. Continuiamo a soffrire."

 

CUS Cagliari: Alesiani F. 10, Madeddu F. ne, Lai G. 6, Vanin G.0, Riccardi E. 17, Dettori A. ne, Bertucci J. 9, Aielli A. ne, Niola R. 12, Bungaite’ J. 6.
Allenatore. F. Xaxa

ITAS ALPERIA Bolzano: Ribeiro da Silva M. 3, Giordano V. 19, Larcher S. ne, Cela X. 2, Fall S. 7, Matic I. 6, Desaler A. 0, Venturini N. 1, Piermattei G. 16, Ruocco I. ne.
Allenatore: M. Travaglini; vice F. Viale
 

Arbitri: Sara Canali, Antonio Massafra


NOTE:
C.U.S. Cagliari tiri liberi 12/20 (60%)
ITAS ALPERIA Bolzano tiri liberi 9/14 (64,3%)
uscite per 5 falli: Matic (BCB); Niola (CUS)