Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 5 Aprile 2019 - stagione 2018/19

All’andata, la partita giocata in un orario differente da quello abituale aveva fatto sì che l’ambulanza arrivasse solo pochi minuti dall’annullamento e quindi inizio con grande suspance dopo il timore di dover lasciare la vittoria alle ospiti, a tavolino, come da regolamento della Federazione.

Poi finalmente il gioco è potuto iniziare e le bolzanine per tre volte si sono portate sul +8 senza però mai riuscire ad allungare definitivamente per chiudere e subendo più volte il rientro delle veneziane (16-8, 28-27, 47-43, 61-54).

Una squadra quindi tenace che non molla facilmente.
Il Giants Marghera è una squadra fortemente rigenerata rispetto alla stagione precedente e dall’andata ha subito un’ulteriore rinnovamento rinforzandosi con l’arrivo, dal girone sud di A2 e più precisamente da Civitanova Marche, del centro inglese Christina Gaskin di 188 cm, prima però c’era anche stato il cambio dell’allenatore, con l’addio a Sandro Senigaglia che ha lasciato la panchina al suo vice Nicodemo Bertoldero. 

In settimana dopo la vittoria contro il Fassi Albino, coach Sacchi ha iniziato a preparare attentamente questa importante sfida: “Sabato altra gara fondamentale … come se non ce ne fossero già state fino ad ora. – le prime parole di Cico Sacchi - Marghera che sta lottando per evitare i play out, arriva da una importante vittoria a Varese e vorrà cercare di prenderne altri due proprio in casa.

E’ una squadra giovane che da poco si è rinforzata con l’arrivo della nuova straniera Christina Gaskin, che ha portato maggior qualità e fisicità, oltre ad ampliare la rotazione, in una squadra che comunque era già fisica e che a mio avviso stava facendo bene, visti i presupposti dell’inizio campionato. Da un po’ hanno cambiato allenatore e stanno quindi cercando una nuova identità. Si tratta di una squadra che seppur giovane ha molta qualità e nonostante l’età anche esperienza, con buone giocatrici quali Sara Toffolo e Silvia Pastrello oltre a Giulia Vanin, Alice Mandelli e senza dimenticare il play Nicole Armari.

E’ una partita che possiamo andare a giocarcela e dobbiamo essere brave, come lo siamo state anche sabato scorso, ad interpretarla nel modo giusto. Anche quando siamo avanti dobbiamo fare il nostro gioco e limitare gli errori, cosa che abbiamo fatto bene contro Albino.

Ricordo che all’andata è stata una partita che non riuscivamo a chiudere perché loro sono state brave a restare sempre sotto senza mollare di un centimetro. Sicuramente l’ennesima partita importante. Anche in questa settimana ci siamo allenate bene e la vittoria di sabato ci ha dato un po’più di serenità, quindi andiamo a Marghera cercando di fare il massimo per portare a casa la partita.”