Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 11 Marzo 2018 - A2 Stagione 2017/18

Una partita iniziata veramente bene e proseguita con grinta e consapevolezza per ben 2 quarti, con le squadre che dopo 20 minuti di gioco si trovano sul 39 a 38.

La classifica parla chiaro con le ospiti che svettano da un +14 sulle padrone di casa che però senza timori reverenziali sono partite convinte e concentrate.

Vicenza nel primo parziale incappa subito in un doppio passo falso; coach Chimenti dopo 5 minuti di gioco mette in campo Monaco per rendere la vita impossibile a Daniela Servillo, ma nel giro di 3 minuti a causa di un antisportivo prima e ad un tecnico poi, si ritrova ben presto espulsa, costretta a dover lasciare il campo.

Dopo questo scossone la partita scorre sul binario della parità fino alla sirena del riposo lungo e una gara ancora tutta da giocare.

Rientrate però dagli spogliatoi le due squadre appaiono trasformate e l’equilibrio che fino ad allora aveva regnato sovrano è bruscamente spezzato da 2 parziali pesantissimi a favore delle vicentine, 2 a 7 seguito da un 0 a 6 che non danno scampo alle bolzanine costrette ad inseguire per tutto il resto della partita, con qualche giocatrice fondamentale che proprio non è riuscita ad entrare nel vivo del gioco.

Entrambe le squadre con 2 giocatrici in doppia cifra, Ivona Matic e Safy Fall per il BCB e sul versante opposto Melisa Brcaninovic e Valentina Stoppa, ma con lo strapotere del Vicenza a rimbalzo: 4-18 per le bolzanine e 10-27 per le venete, 12 rimbalzi solo per Brcaninovic.

Miglior realizzatrice (28 punti) contro i 22 di Ivona Matic e nettamente MVP (41 di valutazione Lega) è proprio la bosniaca Melisa Brcaninovic, tesserata per lo Schio ma in prestito a Vicenza, che è non solo ala nella nazionale bosniaca, ma anche la miglior realizzatrice del campionato con 418 punti, nonostante la sua giovane età (classe 1999).

Dopo aver giocato 2 volte in casa, ora il Bolzano è atteso da 2 trasferte consecutive, domenica prossima a Marghera e poi a Milano a casa del Sanga.

 

Itas Alperia Bolzano - VelcoFin Vicenza 58 - 75 (23-23, 39-38, 47-60, 58-75)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Ribeiro Da Silva*, Servillo* 8 (3/4, 0/1), Giordano NE, Cela 4 (1/2, 0/2), Fall* 16 (3/7, 3/3), Matic* 22 (6/14 da 2), Desaler, Pobitzer 2 (1/2, 0/1), Zangari, Villarini* 6 (3/8 da 2), Ruocco, Valoroso NE
Allenatore: Travaglini M.
Tiri da 2: 17/40 - Tiri da 3: 3/10 - Tiri Liberi: 15/20 - Rimbalzi: 22 4+18 (Cela 6) - Assist: 12 (Servillo 3) - Palle Recuperate: 7 (Servillo 2) - Palle Perse: 15 (Squadra 2)
 

VELCOFIN VICENZA: Destro 3 (0/1, 1/1), Monaco 2 (0/1 da 2), Mingardo 2 (1/2 da 2), Destro* 8 (3/4, 0/1), Stoppa* 12 (4/8, 1/3), Gamba, Ferri* 6 (3/5 da 2), Brcaninovic* 28 (8/14, 1/5), Santarelli 3 (0/1, 1/1), Zanetti* 9 (4/7 da 2), Pizzolato 2 (1/1 da 2), Maculan
Allenatore: Chimenti J.
Tiri da 2: 24/44 - Tiri da 3: 4/12 - Tiri Liberi: 15/20 - Rimbalzi: 37 10+27 (Brcaninovic 12) - Assist: 15 (Destro 5) - Palle Recuperate: 8 (Brcaninovic 4) - Palle Perse: 16 (Destro 4)


Arbitri: Zancolo' A., Pellicani N.