Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 22 Aprile 2018 - A2 Stagione 2017/18

Itas Alperia Bolzano - Delser Udine 67 - 62 
(18-15, 35-29, 43-44, 67-62)

La Delser è oramai una compagna di viaggio del Basket Club Bolzano di tante stagioni e quasi sempre ne sono nate delle belle partite giocate fino alla fine combattendo su ogni pallone.
Anche il ritorno del BCB in serie A2 Nazionale, nel maggio 2015, era passato per le sfide stagionali dove le uniche due vere contendenti per quell’ambito posto, erano proprio la squadra altoatesina e quella friulana. Le bolzanine avevano vinto anche l’ultimo scontro diretto in trasferta e Udine aveva dovuto quindi attendere ancora una stagione per poter fare il salto di categoria.

Ma torniamo alla stagione 2017/18, all’andata partita combattutissima vinta dalla Delser per 2 soli punti, ieri sera altra battaglia con l’Itas Alperia rinata dopo la brutta figura di 3 giorni prima contro il Carugate, incapace di reagire per 40 minuti ad una squadra che nella disperazione dell’ultima spiaggia non aveva messo in campo solo basket ma anche tanto altro.

Ieri è arrivata la reazione che ha colto molti impreparati. Una squadra unita che non si è risparmiata nel gioco e ancor meno nel sostenersi. In campo si è visto buon basket giocato da entrambe le squadre e atletismo, ma anche tecnici alla panchina, all’allenatore, espulsione per doppio antisportivo.

A questo punto, quando manca ancora 1 sola partita il BCB è in 11° posizione, ovvero la zona salva che permetterebbe di confermarsi in A2 senza passare dai play-out, dietro però c’è grande battaglia e quindi la certezza matematica ancora non c’è. Bisognerà quindi attendere l’ultima giornata, che vedrà le ragazze bolzanine impegnate a Cagliari che attualmente segue di 2 punti e che vanta però 1 scontro diretto in positivo.

Una vittoria significherebbe salvezza assicurata, in caso di sconfitta bisognerà vedere i risultati dagli altri campi, ovviamente si giocherà tutti in contemporanea alle 20:30 di sabato.

Lasciamo ora la parola al coach e al vice.

Maurizio Travaglini: “Dopo la sconfitta di mercoledì scorso ho parlato con la squadra in maniera molto dura mettendole di fronte alla situazione. Per noi ieri era fondamentale vincere usando tutto l'orgoglio che avevamo . Le ragazze hanno risposto dando veramente tutto quello che avevano da spendere. Ne è venuta fuori una partita buona giocando contro una squadra che non ci ha regalato nulla . Adesso attendiamo i risultati di Carugate oggi è di Pordenone mercoledì per capire come dobbiamo affrontare l'ultima partita a Cagliari”.

Klaus Schluderbacher: “Penso che stasera la vittoria vada al carattere della squadra. Contro un Udine che fisicamente ci sovrastava, più che di altezza, di stazza, e che ci stava sempre attaccati al collo, riuscendo anche a sorpassarci in diverse occasioni, le nostre ragazze hanno trovato sempre una reazione ai momenti critici del gioco. Una partita con diversi errori importanti, sia in attacco che in difesa. Errori banali di stanchezza, anche per via del primo caldo primaverile che affanna gli sforzi in campo. Errori che purtroppo abbiamo spesso fatto in altre occasioni regalando punti preziosi ad altre squadre. Stasera ci siamo ripresi qualche soddisfazione del duro lavoro che quotidianamente la squadra sostiene, al livello mentale, fisico e tecnico. In questa partita si è visto l'orgoglio di una squadra che non è più disposta a lasciare andare i fatti, ma è determinata a conquistarsi piano piano il proprio destino. Grazie a chi è entrato in campo e ha dato il massimo, ma soprattutto grazie a tutta la panchina che questa sera era unita ad incitare le compagne in campo, fino a prendersi anche un tecnico per difenderle. Questo è lo spirito che dobbiamo portare in trasferta a Cagliari sabato prossimo (magari senza il tecnico), con la voglia di aiutarsi e sostenersi a vicenda.
Complimenti ragazze e parlo a nome di tutto lo staff tecnico!!!”

 

ITAS ALPERIA BOLZANO: Ribeiro Da Silva* 6 (1/5, 1/1), Servillo* 6 (1/2, 0/5), Giordano NE, Cela 7 (0/2, 2/3), Fall* 21 (2/6, 5/8), Matic* 17 (7/12, 0/2), Desaler, Pobitzer 2 (1/4 da 2), Zangari NE, Villarini* 8 (1/5 da 2), Ruocco NE, Valoroso NE
Allenatore: Travaglini M.
Tiri da 2: 13/36 - Tiri da 3: 8/19 - Tiri Liberi: 17/21 - Rimbalzi: 43 13+30 (Matic 10) - Assist: 14 (Servillo 9) - Palle Recuperate: 11 (Servillo 6) - Palle Perse: 14 (Servillo 6) - Cinque Falli: Servillo
 

DELSER UDINE: Bianco 7 (3/5 da 2), Blazevic* 9 (4/8, 0/1), Ciotola, Mancabelli* 10 (3/3, 1/2), Sturma 5 (1/4, 1/1), Mio NE, Vicenzotti* 10 (3/10, 1/3), Pontoni, Da Pozzo* 8 (2/12, 1/1), Rainis* 3 (1/5, 0/3), Romano 10 (4/6, 0/1)
Allenatore: Pomilio A.
Tiri da 2: 21/54 - Tiri da 3: 4/12 - Tiri Liberi: 8/14 - Rimbalzi: 33 12+21 (Blazevic 5) - Assist: 14 (Rainis 3) - Palle Recuperate: 9 (Vicenzotti 3) - Palle Perse: 16 (Da Pozzo 4) - Cinque Falli: Mancabelli

Arbitri: Marzulli M., Albertazzi M.