Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 13 Gennaio 2018 - A2 Stagione 2017/18

L’Itas Alperia, nell’insolito orario domenicale delle ore 15:00, il 14 gennaio al PalaMazzali chiude il girone d’andata contro il CUS Cagliari.

Partita molto importante per entrambe le formazioni che hanno assoluto bisogno di smuovere la classifica e che pertanto si presenta come un vero e proprio spareggio.

Fino ad ora il BCB ha quasi sempre giocato alla pari con le squadre di alta classifica, in molti casi cedendo solo alla fine per 2 soli punti, mentre con le formazioni più abbordabili ha faticato più del dovuto.
Il ruolino di marcia infatti non è quello che ci si dovrebbe aspettare, dove appunto pesano come un macigno le troppe partite perse allo scadere per una manciata di punti contro squadroni e i fallimenti contro coloro che dovevano essere alla portata.

L’ultima gara disputata con una squadra a pari classifica risale solo a poche settimane fa, il 21 dicembre, e anche in quel frangente le bolzanine non sono state in grado di cogliere l’occasione, lasciando i 2 punti al Carosello Carugate (77 a 80) che si è così portato a +2.

Protagoniste fino ad ora nelle fila della squadra sarda sono, l’ala/pivot Eugenia Caldaro, miglior realizzatrice e Natasa Tomasovic pivot proveniente dall’A1 bosniaca, ben coadiuvate dalle altre 3 del quintetto: Chiara Rossi, Giulia Sorrentino e Rachele Niola.


Partita decisiva dove il passo falso potrebbe costare molto ma molto caro. Fino ad ora il Basket Club Bolzano ha dato in troppe occasioni l’idea di non credere fino in fondo nelle proprie possibilità o di accontentarsi. Giocare bene non è sufficiente se i due punti non arrivano, vietato quindi smarrirsi, bisogna diventare più ciniche, evitando repentine distrazioni o cali di tensione.
In palio ci sono punti molto pesanti.