Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 12 Aprile 2019 - stagione 2018/19


(In foto la giovane Elena Gualtieri che all'andata aveva realizzato 11 punti,
ma che a causa di un infortunio ha concluso la stagione anzitempo)

 

Vita durissima per il BCB che per riscattare la brutta sconfitta in trasferta contro Marghera dovrà cercare di avere la meglio su niente di meno che la capolista solitaria Costa Masnaga.

La B&P è una squadra dall’ottimo organico e dalla panchina lunghissima, con la miglior gioventù nazionale può vantare su giocatrici che nella passata stagione hanno vinto non solo 2 campionati nazionali di categoria, ma anche gli Europei.

Coach Sacchi: “Incontriamo Costa che non ha bisogno di grandi presentazioni. Prima in classifica, semifinalista di Coppa Italia e già in finale lo scorso anno.
Una bella miscela di giocatrici esperte e uno dei migliori settori giovanili d’Italia, anzi dovrei dire al momento il più importante d’Italia. Frutto di un grandissimo lavoro fatto negli ultimi anni dalla società. Solo per fare due esempi emblematici, Costa Masnaga l’anno scorso ha vinto ben due titoli italiani (U18 eU16) e ogni anno da numerose giocatrici alle nazionali italiane.

Hanno già ragazze che calcano il parquet ad alti livelli, non solo nei campionati italiani ma anche in quelli europei con le nazionali di categoria. Sto parlando di Martina Spinelli, Chiara Discacciati, Giorgia Balossi e un’infinità ancora, tutte nate dal 2000 in poi, che tengono però già benissimo il campo di A2.
A loro si aggiungono le esperte Valentina Baldelli, Giulia Rulli, Martina Picotti, Angelica Tibè, Michela Longoni e la straniera Liga Vente. Insomma una squadra infinita costruita ed allenata molto bene con giovani già di altissimo livello.

Sarà complicatissimo perché sono una grande squadra; giocano bene, difendono forte, sono fisiche, hanno qualità, hanno gioventù, hanno esperienza. Si può dire che non manca nulla.

Però dopo tutte queste belle parole, noi dobbiamo provare in tutti i modi a vincere questa partita.
Ci servono questi 2 punti, anche se siamo consce che sarà complicatissimo, abbiamo però visto che in questo campionato accade di tutto. Solo per fare un esempio recente, Albino che 2 settimane fa ha perso contro di noi, 7 giorni dopo ha vinto nettamente contro la capolista Alpo.
 
Conterà tanto l’atteggiamento e la voglia di rivalsa, dopo la figura che abbiamo fatto a Marghera, le mie giocatrici hanno tutte le potenzialità e sono convinto che saranno le prime a voler reagire. Sarà dura, ma proprio per questo non abbiamo nulla da perdere e quindi senza pressione proviamo a scendere in campo con la mentalità e l’atteggiamento giusto di chi vuole fare bene.

In settimana ci stiamo preparando abbastanza bene con le energie che abbiamo, poi come sempre sarà il campo a decretare cosa succederà. Sabato vorrò vedere assolutamente l’atteggiamento di chi vuole provarci davvero.