Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 16 Novembre 2018 - stagione 2018/19

 

Non capita spesso di giocare ben 4 partite di seguito nella propria città, anche se a dire il vero solo 3, compresa la prossima, tra le mura amiche del PalaMazzali e una in "trasferta" alle scuole Stifter per il derby.

Coach Cico Sacchi inizia ad essere soddisfatto dalle risposte che giungono sia dalle titolari sia dai cambi: “Ci stiamo allenando bene e ognuna mette veramente tanto impegno in ciò che richiedo” – risponde Sacchi – “Anche il lavoro “senza palla” fatto nella palestra di Promotus con il nostro preparatore atletico Fabio sta dando buoni frutti. Settimana scorsa a tempo di record l’osteopata è riuscito a rimettere in sesto Chiara Villarini che dopo il derby aveva risentito di problemi alla schiena. Insomma oltre alle ragazze, tutto lo staff sta dando il massimo per permetterci di dare il meglio.

Il pubblico è sempre stato presente per sostenere la squadra che ha risposto con un bel gioco ricco di intensità, anche se qualche volta è sfuggito un brivido di troppo. Sabato arriva ancora una squadra lombarda, il Varese, neopromossa che è alla ricerca di sbloccare la propria classifica e di settimana in settimana sta prendendo sempre più confidenza con la serie A2”.

 

Non ci si può quindi distrarre, perché arriveranno sicuramente a Bolzano come squadra che non ha niente da perdere ma tanto cuore da mettere in campo. L’Itas Alperia Bolzano d’altronde dopo le 4 partite in casa, dovrà giocarne 2 consecutive in trasferta, dove l’alchimia si sa può variare. Importante è comunque rimanere compatte e proseguire con il buon gioco, cercando di fare più punti possibili in questo girone di andata, composto da ben 15 giornate. Considerato che siamo esattamente a metà con 7 partite giocate, 4 vinte e 3 perse. Attualmente in sesta posizione in compagnia di Udine che lo scorso week end ha fatto il colpaccio a Costa Masnaga contro la capolista. Distanziate di 6 punti dall’Alpo Verona che attualmente guida in solitaria la classifica seguita da 4 squadre (secondo/quinto posto) con 12. 

In definitiva la classifica è ancora molto corta, al momento 2 punti in più o in meno possono veramente fare una grande differenza e far passare dalle primissime posizioni a quelle subito a ridosso delle ultime della fila.

 

Sentiamo ancora dalle parole di coach Sacchi la presentazione della sfida prevista domani contro SCS Varese: “Come dico sempre dobbiamo pensare alla nostra crescita e a tutto quello che stiamo facendo dal 20 di agosto, per fare un ulteriore passo in avanti di settimana in settimana. Ovviamente anche rispetto a sabato scorso, prendendo gli spunti positivi che sono tanti: dal controllo delle palle perse, i 76 punti segnati, al fatto di essere andate sotto e aver saputo recuperare, ai rimbalzi presi; dopodiché dobbiamo vedere anche i lati negativi, perché abbiamo regalato un quarto e non abbiamo difeso come avremmo dovuto.

Per quando riguarda la prossima avversaria, Varese, inutile negarlo è una squadra che è ferma a zero punti ed era partita con altre ambizioni e proprio per questo sta cercando di rialzarsi, come si è visto nelle ultime due buone partite contro 2 squadre forti (Crema e Moncalieri). Ovviamente verranno a Bolzano senza aver nulla da perdere.

Quindi dobbiamo stare attente, non regalare assolutamente un quarto perché hanno delle buone individualità, fra tutte l’ala Alessandra Visconti espertissima, la guardia Arianna Beretta, le due sorelle Mistrò la straniera Petronyte, centro di 190 cm, anche lei lituana come la nostra Juli. Oltre a loro nelle ultime 3 settimane in seguito all’infortunio subito da Francesca Cassani, è entrata a far parte del roster la tiratrice Laura Rossi che sta facendo molto bene e che ha dato vitalità alla squadra.

Dobbiamo assolutamente proseguire nel nostro percorso e se faremo un passo in più rispetto a settimana scorsa poi saremo felici, quindi assolutamente fiduciose e pronte a portare avanti il lavoro che abbiamo fatto fino adesso”.