Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 4 Dicembre 2016 - Stagione 2016/17

Scotti Use Rosa Empoli 61 Itas Alperia Bolzano 46
(
20-18/28-28/48-34)

Partono forte le bolzanine, con grande grinta e agonismo giocano per due tempi punto a punto con la seconda della classe. Il primo parziale si chiude infatti con solo 2 punti di svantaggio, 20 a 18 e il secondo addirittura alla pari sul 28 a 28.

Dopo due attacchi per parte andati a vuoto, i primi due punti sono dell’Empoli e il vantaggio bolzanino arriva a - 3,58 grazie ad una tripla di capitan Ribeiro da Silva. Il secondo quarto inizia a rilento con qualche palla persa da entrambe le parti e con i primi punti assoluti, proprio del BCB, ancora per mano di Ribeiro da Silva a - 6,34. La partita viaggia comunque sulla perfetta parità fino appunto al momento di andare negli spogliatoi per la pausa lunga.

Purtroppo le grandi forze spese fino a quel momento, dalle giocatrici di riferimento, non permettono alle ospiti di mantenere lo stesso ritmo anche per la seconda metà della partita e le toscane riescono un po’ alla volta ad effettuare lo strappo decisivo, concludendo il III quarto sul 48 a 34 e non lasciando più rientrare le ragazze di coach Travaglini.

Anche in questo caso Safy Fall (15 punti, unica bolzanina in doppia cifra) con Ivona Matic hanno tenuto il campo per ben 38 minuti, ma extra lavoro anche per Madalena Ribeiro da Silva (9 punti per lei alla fine) e per Xhovana Cela (uscita poi per 5 falli). Miglior realizzatrice dell’incontro Klara Pochobradska con 23 punti in 25 minuti.

Il prossimo appuntamento del Basket Club Bolzano sarà infrasettimanale, giovedì 08 dicembre alle ore 18:00 al PalaMazzali, con ospite il Costa Masnaga, terza in classifica e che ieri sera ha rifilato al Cus Cagliari un pesantissimo +53.

Coach Travaglini:” Abbiamo giocato una buona partita. Nei primi 2 quarti le ragazze hanno fatto tutto quello che avevo chiesto, pressando le guardie e concedendo pochi passaggi alle lunghe. In attacco abbiamo fatto buone scelte sempre tenendo conto che non abbiamo tanti punti nelle mani. Purtroppo nel terzo quarto abbiamo avuto il calo di tensione che sabato scorso, contro il Geas Sesto San Giovanni, non c’è stato. In questo abbiamo sofferto la loro fisicità. Ormai tutte le squadre che incontriamo hanno 2 lunghe, noi una che avrebbe bisogno di qualche minuto di riposo e che al momento non possiamo concederle perché ci manca qualche centimetro e qualche chilo in più sotto canestro. Comunque nell'ultima frazione abbiamo reagito positivamente e il fallo sistematico nel finale non ci ha permesso di ridurre lo scarto”.