Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 16 Dicembre 2018 - stagione 2018/19


B&P Autoricambi Costa Masnaga – Itas Alperia Bolzano 72-64
(16-17; 35-29; 52-44)

 

Pronti partenza via e Costa trova subito il canestro per mano di Baldelli che permette dagli spalti il lancio benefico, voluto dall’iniziativa “Teddy Bear Toss”, di una moltitudine di peluche che andranno in dono ai bambini ricoverati nei reparti di pediatra degli ospedali di Como e di Lecco.
Il secondo centro è però di Safy Fall, che esordisce con una tripla e che anche a Costa Masnaga ha fatto vedere ottime cose, risultando ancora una volta la trascinatrice del BCB, con 16 punti 8 rimbalzi e la migliore della partita come valutazione Lega con 23, superata come punti solo dalla top scorer Valentina Baldelli con 18 punti e 17 valutazione Lega .

Peccato che le bolzanine si siano presentate un po’ troppo tese quasi già rassegnate al pensiero di giocare contro la prima forza del campionato, un po’ di consapevolezza e coraggio in più avrebbero potuto significare meno errori e indecisioni e magari un epilogo differente.

Perché per le lombarde è stata tutt’altro che una passeggiata e il punteggio non racconta la vera lotta che si è vista in campo, in una partita che si è giocata spesso sul filo della parità (parziali: 16-17; 19-12; 17-15; 20-20) o al massimo con qualche punto di scarto a volte a favore delle padrone di case, altre per le ospiti. Almeno fino ai minuti finali del terzo parziale quando un break perdurato fino ad inizio quarto periodo, ha permesso alle ragazze di coach Pirola di prendere il primo cospicuo vantaggio, fino ad arrivare sul 62-46 e poi 66-50, facendo pensare ad una partita chiusa già in anticipo. Le bolzanine riescono però a reagire e a riavvicinarsi, piazzando un parziale di 0 a 8, grazie a 2 liberi + canestro dal campo di Gualtieri, uno su 2 sempre a gioco fermo di Desaler e bomba di Fall, che fanno tornare prepotentemente sotto le ospiti, alla ricerca di finalizzare una rimonta che però le lombarde non permettono di concretizzare.

Rammarico, perché nonostante le assenze e la presenza a referto di una malconcia Elisa Mancabelli che anche se non al meglio ha comunque voluto essere della partita, le ragazze di coach Sacchi hanno dimostrato di poter veramente giocare alla pari di tutte, anche di una corazzata che per onore di cronaca ha comunque giocato senza Vente infortunata alla caviglia.
In una partita dove i contatti irregolari non sono stati proprio fischiati tutti e questo è costato anche un tecnico al coach di Bolzano per proteste, che però al di là di tutto si può dire soddisfatto per le 4 giocatrici in doppia cifra (Fall, Gualtieri, Bungaite e Pobitzer), tra le quali finalmente anche Bungaite, ma soprattutto con la diciasettenne Elena Gualtieri in continuo crescendo, per lei più di 21 minuti in campo, 11 punti e 10 di valutazione Lega.

Peccato, siamo partite un po’contratte, forse per la paura di incontrare una squadra così forte, siamo così andate sotto anche di 8-10 punti ma poi siamo riuscite a riprenderle e andare anche avanti di 5 e negli ultimi minuti del primo tempo con i nostri soliti errori, commessi anche nel primo quarto, abbiamo chiuso a -6.

Lì con un po’ più di attenzione, soprattutto quando le abbiamo riprese, potevamo fare meglio, lo dimostrano anche le 15 palle perse.

Nel secondo tempo siamo come al solito partite male, un calo di energie e abbiamo subito un grosso break, ma ancora una volta siamo state brave a non mollare e a rientrare a -6 a poco dalla fine.

Da una parte sono contento per come abbiamo interpretato la gara e perché non abbiamo mai mollato e per aver avuto delle ennesime risposte da alcune ragazze, però dall’altra la poca convinzione nel crederci o il timore di fare qualcosa in più mi fa abbastanza arrabbiare perché anche se eravamo a Costa nonostante le assenze e con Mancabelli che non stava bene e non era in condizioni, ma che ringrazio per essere scesa comunque in campo, nonostante tutto eravamo ancora lì a giocarcela.

 

I soliti compimenti dagli altri però ….. ora deve partire la convinzione che veramente con un po’ di attenzione sui particolari possiamo giocarcela con tutte anche così.
Sono strafelice per la dimostrazione di Elly (la diciassettenne Elena Gualtieri n.d.r.), con 22 minuti in campo, 11 di valutazione, 3 su 5 da 2 perfetta ai liberi e con anche qualche rimbalzo, tutto ciò contro la prima della classe, direi che dobbiamo essere soddisfatti di quello che stiamo facendo e portando avanti. Sperando che poi anche tutte le altre seguano questo percorso e non si demoralizzino se non vengono i risultati o se al momento si fa fatica perché comunque avevamo davanti una corazzata e orgoglioso di essercela giocata alla pari a casa loro. Adesso io sto già pensando alla sfida importante contro Carugate (sabato 22 dicembre alle ore 20:30 al PalaMazzali n.d.r.), la classifica si sta sempre più accorciando, veramente questo campionato ogni fine settimana regala dei risultati a sorpresa e non bisogna quindi mai mollare.

 

B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Discacciati, Colognesi NE, Allevi NE, Longoni 9 (0/4, 3/6), Frustaci* 3 (0/3, 1/2), Rulli* 13 (6/10, 0/3), Balossi, Baldelli* 18 (4/11, 2/7), Spinelli 9 (3/3 da 2), Picotti* 14 (3/4, 2/3), Tibè* 6 (3/9 da 2), Vente NE
Allenatore: Pirola G.
Tiri da 2: 19/44 - Tiri da 3: 8/23 - Tiri Liberi: 10/13 - Rimbalzi: 40 12+28 (Picotti 7) - Assist: 20 (Longoni 5) - Palle Recuperate: 12 (Baldelli 3) - Palle Perse: 19 (Rulli 3)

ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 4 (1/2, 0/1), Mancabelli*, Cela 9 (3/3, 0/3), Fall* 16 (4/10, 2/4), Ruocco 3 (0/1, 1/1), Desaler 1 (0/1 da 2), Pobitzer* 10 (5/8 da 2), Bungaite* 10 (5/11 da 2), Gualtieri 11 (2/4, 1/1), Bernardoni NE
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 20/43 - Tiri da 3: 4/13 - Tiri Liberi: 12/16 - Rimbalzi: 37 6+31 (Fall 8) - Assist: 13 (Mancabelli 3) - Palle Recuperate: 10 (Servillo 5) - Palle Perse: 23 (Gualtieri 6) - Cinque Falli: Mancabelli

Arbitri: Finazzi F., Canali S.

 

(in foto Elisa Gualtieri)