Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 17 Dicembre 2019 - stagione 2019/20

 

L'Alperia Bolzano ospita Alpo nella partita infrasettimanale del mercoledì 

 

Partita infrasettimanale quella di mercoledì 18 dicembre alle 20:30 al Palamazzali di Bolzano, anticipata rispetto al calendario ufficiale in accordo tra le due società, per poter dare qualche giorno di vacanza in famiglia alle ragazze per le festività natalizie.

Alpo è oramai da anni una squadra che si presenta nelle prime posizioni della serie A2 ed è sempre lì lì per fare il salto in A1 giocandosi meritatamente le finali play-off. Nella stagione 2018/2019 ha perso lo spareggio per la promozione nella serie maggiore contro Bologna.Fino ad ora quindi non ci è ancora riuscita, ma anche in questa stagione ha allestito una signora squadra. 

Due sconfitte contro le due squadre che la precedono: Moncalieri e Crema e il vero e unico passo falso fino ad ora è stata la sconfitta di Albino in una partita giocata sotto tono. Per il resto tutte vittorie anche con scarti importanti. Primo obiettivo per la squadra veronese, in ordine cronologico, è la Coppa Italia e ora che mancano solo 3 giornate al primo verdetto di stagione, se il primo posto e probabilmente anche il secondo sono oramai certi per i due restanti c'è parecchia concorrenza. Dopo anni anche il BCB è lì a giocarsela e sarebbe veramente un risultato oltre tutte le aspettative.

Coach Sacchi ci presenta le avversarie: "Altra sfida di prestigio, dopo l'ottima gara di sabato contro Milano. Questa volta arriva Alpo, corazzata costruita per salire in A1, squadra esperta, due volte finale persa negli ultimi due anni per salire in A1. Rivoluzionata rispetto allo scorso anno, sono rimaste solo le leader Vespignani e Dell'Olio, mentre sono arrivate dagli States Mosetti, sono tornate dopo anni di lontananza la lunga Reani, la straniera Dzinic e la guardia Granzotto che non hanno bisogno di presentazioni, così come l'esterna Policari esperienza in A1 a Battipaglia via Faenza e da Ponzano la lunga trentina Coser. Insomma una squadra lunga, esperta e con gran voglia di fare il salto di qualità.

Affrontiamola con la faccia giusta, con la fiducia giusta e con l'orgoglio di essere pari classifica. La fortuna ci ha girato le spalle ma l'orgoglio sarà superiore ad ogni altra cosa."

 

Settimana breve per preparare la partita e l'influenza di stagione che continua a mietere vittime, ma soprattutto domani sarà la giornata per Camilla Mingardo di sottoporsi alla risonanza magnetica al ginocchio infortunato durante l'ultimo incontro con Milano.
Fino ad ora i medici sono stati cauti nella diagnosi, da domani si saprà qualcosa in più.