Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 16 Maggio 2020 - stagione 2019/20



L'Alperia Basket Club Bolzano è felice di annunciare il rinnovo del contratto con Cico Sacchi.


Il tecnico non è mai stato messo in dubbio, ma ora è arrivata anche l’ufficialità e in questi tempi di grandi incertezze iniziare a confermare i punti saldi è sicuramente già un buon passo.

 

Negli ultimi mesi tutto è cambiato e non solo a livello sportivo, riteniamo pertanto sia un segnale importante la voglia di voler riniziare a pensare positivo e muoversi in tal senso.

Il tecnico pavese è arrivato a Bolzano due stagioni fa e ha ampiamente dimostrato le sue capacità tecniche e qualità umane. Sia a livello di prima squadra con i successi della serie A2, al momento dello stop forzato l'Alperia Bolzano era in quarta posizione solitaria, sia a livello giovanile con le U13, che stavano facendo grandi progressi a livello individuale e di gruppo.  

Un segno di continuità del progetto BCB per proseguire nel percorso di crescita iniziato proprio con Cico nella scorsa stagione.

 

Coach Sacchi la FIP e la Lega non si sono ancora pronunciate e al momento non si conoscono pertanto modalità e tempistiche.

Come sarà la prossima stagione?

 

“Innanzitutto permettimi di ringraziare la famiglia Valer e tutta la famiglia del Basket Club Bolzano (dirigenti, staff, giocatrici grandi e piccine, sponsor e tifosi) per questi due anni meravigliosi sia a livello sportivo sia a livello affettivo - esordisce così coach Sacchi-.

“Proprio per questo è stato semplice portare avanti la nostra collaborazione confermando nuovamente la mia presenza per i prossimi due anni (2020/21 e 2021/22 ndr).

Per quanto riguarda la prossima stagione spero davvero si possa ricominciare in sicurezza il prima possibile. Tutto il paese ha bisogno di ripartire, e con il paese lo sport.

Attendiamo con ansia da parte di tutte le autorità che ci vengano comunicate date certe e protocolli certi da poter seguire.”

 

Nessuna promozione e retrocessione, ma tante società, in tutte le categorie, che spingono per salire. Cosa pensa accadrà?

 

Sacchi: “Il fatto di non assegnare promozioni o retrocessioni penso sia corretto in quanto sia ai playoff che ai playout poteva capitare di tutto e in una situazione di totale emergenza è stato giusto così.

Entro il 30 giugno sapremo chi non si iscriverà e lì avremo le idee un po’ più chiare sui possibili scenari”.

 

Avete già iniziato a improntare le basi per la nuova squadra di A2?
 

“Intanto abbiamo cominciato a parlare con le nostre ragazze perché l'idea è molto chiara; cercare il più possibile di ripartire dal gruppo dello scorso anno per portare avanti l'ottimo lavoro che stavamo facendo. Se così sarà, bene, altrimenti cercheremo comunque di continuare sulla strada intrapresa lo scorso anno, ovvero avere ragazze giovani con tanta voglia di lavorare sul campo e di crescere come giocatrici e come donne.

 

A proposito di giovani, abbiamo un altro compito molto importante. Lo scorso anno abbiamo ricominciato a formare il nostro settore giovanile con l’obiettivo dichiarato, di cercare di costruire in questi anni le giovani che faranno parte del gruppo della prima squadra del futuro.

Le nostre under 13 stavano crescendo molto, sono un bellissimo gruppo che nonostante la sospensione delle attività, non ha mai smesso di lavorare; facciamo allenamenti di gruppo via web ognuno dalla propria abitazione ma sempre con lo spirito BCB che ci contraddistingue.

Anche loro come tutti noi non vedono l'ora di riprendere l'attività in palestra, sperando da settembre di poter ricominciare.

Noi ci faremo trovare pronti per dare la possibilità dal minibasket alla seria A di far conoscere a tutti la famiglia BCB.”